• In Sala Rossa per l'Erasmus Plus il 21 ottobre 2015
  • 'Antenna Europa' - Antennisti GB a Bruxelles
  • Presentazione liste degli studenti in auditorium
  • Laboratorio di chimica
  • Olimpiadi della danza
  • Corso di teatro
  • Corso di difesa personale
  • Widening Horizons: La scuola di Chania in visita a Torino
  • Ingresso dell'Istituto
  • In Sala Rossa per l'Erasmus Plus il 21 ottobre 2015
  • 'Antenna Europa' - Antennisti GB a Bruxelles
  • Presentazione liste degli studenti in auditorium
  • Laboratorio di chimica
  • Olimpiadi della danza
  • Corso di teatro
  • Corso di difesa personale
  • Widening Horizons: La scuola di Chania in visita a Torino
  • Ingresso dell'Istituto

Contatti

  • Liceo statale Giordano Bruno
  • Via G. Marinuzzi, 1
  • 10156 - Torino
  • Tel. 011 2624884
  • Fax 011 2621682
  • E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Codice Fiscale 97537400018
  • Codice univoco ufficio UFGTBM

Il CertiLingua® al Giordano Bruno: quando la classe degli studenti lascia il segno

Agnese de Pasquale e Ilaria Conforti, due studentesse della 5CTL (Liceo Linguistico) dell'a.s. 14/15, hanno conseguito, contestualmente al Diploma di Istruzione Secondaria, il CertiLingua®, Attestato europeo di eccellenza per competenze plurilingui e competenze europee/internazionali rilasciato dal MIUR (Direzione Generale Ufficio IV Relazioni Internazionali). Questo prestigioso riconoscimento internazionale viene attribuito solo  a quegli studenti che a conclusione del  percorso di formazione del triennio, dimostrino capacità di interagire in contesti internazionali in due o più lingue straniere ad un livello pari o superiore al B2, di aver seguito corsi CLIL in materie non linguistiche e di aver maturato competenze di cittadinanza europea grazie alla partecipazione a progetti internazionali. L’attestato del CertiLingua® costituisce un valore aggiunto e garantisce trasparenza e comparabilità delle esperienze maturate nei percorsi scolastici della scuola superiore in ambito europeo. Un riconoscimento che Agnese ed Ilaria hanno dimostrato  di meritare. Bravissime! 

L’Unione Europea torna a Scuola - Back to school: cosa farò da grande?

Giovedì 10 dicembre 2015 dalle ore 8.30 alle 10.00 le classi 5BL, 4BL, 3BL, 3CL, 4AT, 3AT, 4A e 4B parteciperanno ad un incontro sul tema "L'Unione Europea torna a scuola: Back to school, Cosa farò da grande?" con il dott. Alessandro Carano della Commissione Europea, Direzione Affari Economici e Monetari.

News dal progetto Informavolontariato

Da diversi anni il nostro liceo promuove la Giornata della Colletta Alimentare. Sabato 28 novembre sono state raccolte, in tutt'Italia, 8.990 tonnellate di alimenti che verranno distribuite nei prossimi mesi alle oltre 8.000 strutture caritative convenzionate per sostenere un milione e mezzo di persone bisognose. Tra i 140.000 volontari che si sono alternati nei vari supermercati nella raccolta, oltre 50 studenti del nostro liceo. Ragazzi entusiasti hanno dedicato qualche ora per aiutare chi è in difficoltà: un'occasione per vivere la solidarietà.

I Beni culturali: conoscenza e tutela

Continuano le lezioni di approfondimento su I Beni culturali: conoscenza e tutela curate dalla prof.ssa Irene Ferrarese per gli studenti del triennioL'attività proposta mira a far acquisire la consapevolezza della preziosità e della fragilità dei nostri beni culturali - dei paesaggi umanizzati e costruiti, degli edifici, delle opere d'arte, dei segni e della cultura materiale - e a far comprendere che la loro conservazione ed il loro godimento dipendono dalla responsabilità dei comportamenti individuali, dalle leggi, dalla sensibilità, dal coinvolgimento critico dei cittadini e dalla competenza degli addetti ai lavori. Inoltre, la conoscenza delle proprie radici culturali apre la strada al riconoscimento delle altre identità promuovendo un'educazione multiculturale. I prossimi incontri si terranno martedì 24 novembre e martedì 15 dicembre dalle ore 14,15 alle ore 15,45.  (in foto un particolare dell'Abbazia di Pulcherada)

Conferenza "La proprietà lessicale e semantica delle parole" - Il prof. Francesco Sabatini, Presidente onorario dell'Accademia della Crusca, e la Prof.ssa Carla Marello lunedì 30 novembre 2015 al Giordano Bruno

Lunedì 30 novembre 2015 il Liceo Giordano Bruno ha l’onore di ospitare il Professor Francesco Sabatini, Presidente onorario dell’Accademia della Crusca, e la Prof.ssa Carla Marello per una riflessione sull’uso consapevole della lingua italiana e sulla modalità del CLIL. La conferenza  dal titolo “La proprietà lessicale e semantica delle parole” si terrà nell’Aula Magna del Liceo, lunedì 30 novembre dalle ore 15 alle ore 18. Sono invitati i docenti di tutte le discipline delle scuole secondarie di primo e secondo grado, previa adesione da comunicare all’indirizzo didattica(at)gbruno.it. E’ previsto l’attestato di partecipazione, avendo il corso valenza formativa. (si ringrazia Loescher Editore)

Attacco di Parigi, momento di riflessione

Comunicato del Ministro Stefania Giannini
I gravissimi fatti di Parigi rappresentano un attacco al cuore dell'Europa senza precedenti. Un attacco al quale dobbiamo subito dare una riposta, innanzitutto educativa e culturale. #PorteOuverte, Porta Aperta, è stata la parola d'ordine lanciata sui social network dai cittadini di Parigi subito dopo gli attacchi terroristici, per offrire un riparo a chi era in strada terrorizzato. Una reazione di grande civiltà e coraggio. Porta Aperta deve essere anche la nostra risposta. Non possiamo restare indifferenti, paralizzati e chiuderci nelle nostre paure. Per questo, invito le scuole, le università, le istituzioni dell'Alta formazione artistica e musicale a dedicare, nella giornata di lunedì, un minuto di silenzio alle vittime della strage parigina e almeno un'ora alla riflessione sui fatti accaduti. Porte Aperte significa anche coinvolgere la cittadinanza, le famiglie. 

Le nostre scuole, le nostre università, i nostri centri di ricerca sono il primo luogo dove l'orrore può essere sconfitto, a diversi livelli di consapevolezza, che resta l'antidoto più efficace di fronte alla violenza e a questa guerra senza frontiere e senza eserciti. 

I nostri ragazzi hanno il diritto di sapere, di conoscere la storia, di capire da dove nasce ciò che stiamo vivendo in queste ore. Il nostro patrimonio di valori può essere difeso solo se le nuove generazioni sono aiutate ad uscire dall'indifferenza. Non possiamo cambiare 'canale' davanti a queste immagini di morte. Dobbiamo parlarne con i nostri studenti e aiutarli a capire che c'è e ci potrà sempre essere un principio di ricostruzione della nostra identità in cui credere e riconoscersi. E dobbiamo aiutarli a rifiutare, oggi più che mai, qualsiasi tentazione xenofoba o razzista. È già successo tante volte nella storia, siamo figli e nipoti di persone che hanno dato la vita per affermarlo. L'educazione è il primo spazio in cui riaffermare i nostri valori, le nostre radici, quindi la nostra libertà. 

Grazie ragazzi, grazie insegnanti, professori e ricercatori per il vostro impegno e per la vostra testimonianza.

   Alliance francaise  goethe   dele

Sito Web